Skip to content

Menu antispreco: Patè di funghi e melanzane alla menta

10 agosto 2014

Patè funghi e melanzane

Vi scrivo dalla Turchia, dove sono in vacanza, un vero trionfo di sapori mediterranei e dove l’ingrediente re della tavola è la melanzana, cucinata in milioni di modi. In particolare la crema di melanzane è un tipico meze, antipasto servito freddo e spesso accompagnato con menta fresca. Oggi ve ne propongo una versione ai funghi, un patè che fa parte del mio menu antispreco e svuota dispensa. A breve sarà di nuovo stagione di funghi ed è utile smaltirne le scorte entro l’anno, anche perchè non hanno una conservazione lunghissima, sia secchi che surgelati. Ricetta per 4 persone.

Patè di funghi e melanzane alla menta (Funghi porcini secchi)

Ingredienti

2 manciate di funghi porcini secchi
1 grossa melanzana
1 bicchiere di vino bianco
1 spicchio d’aglio
Olio extravergine d’oliva
Menta fresca
Sale e pepe

Preparazione

Mettete i funghi in ammollo nel vino bianco e fate riposare per 20 minuti. Strizzateli e tagliateli grossolanamente. Tagliate la melanzana a cubetti, senza sbucciarla. Sbucciate e affettate l’aglio. In una padella scaldate a fuoco basso 2 cucchiai di olio con l’aglio. Unite funghi e melanzana e fate saltare per 8 minuti. Sfumate quindi con il vino bianco e fate evaporare e a fiamma alta. Salate e asciate cuocere per ulteriori 5 minuti. Quindi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Frullate il tutto con la menta fresca e ulteriori due cucchiai di olio. Completate con una macinata di pepe e riponete in frigo fino al momento di servire. Portate in tavola con crostini di pane o verdure in pinzimonio da gustare con il patè. Varianti: potete aggiungere una patata bollita se volete rendere questo patè più denso e nutriente. Potete invece aggiungere pomodoro crudo a dadini e basilico se vi piace in versione più fresca e estiva.

Lisca

Menu antispreco: tzatziki al latte di soia

3 agosto 2014

tzatziki soia-2

Ho vinto io o la dispensa? Per questa volta ho vinto io, anche per merito di tutti i vostri consigli e le ricette che mi avete mandato. Il countdown pre vacanze è quasi allo zero, ecco il menu che ho preparato questa settimana per la mia persona sfida contro lo spreco alimentare.

Gli ingredienti in scadenza che mi ero impegnata ad utilizzare questa settimana, perchè non andassero buttati erano: farina di grano e di mais, latte di soia, passata, quinoa, marmellate e mostarde.

Ecco il mio Menu antispreco:

Tzatziki con yogurt di soia (Latte di soia)

Cialde croccanti di mais (Farina di mais)

Polpettine di quinoa al sugo (Quinoa, farina, passata di pomodoro)

Patè di funghi e melanzane alla menta (Funghi porcini secchi)

Continua a leggere…

Magazine Padiglione Italia EXPO 2015: è online la nuova videorubrica Ecocucina

1 agosto 2014

Da oggi Ecocucina è anche sul Magazine Padiglione Italia EXPO, lo aveva anticipato qualche giorno fa Marco Lucchini di Banco Alimentare, in un POST dove raccontava del nostro incontro all’Urban Certer di Milano.

La mia nuova videorubrica avrà una cadenza quindicinale e non ci troverete ricette bensì tecniche per trasformare il Lato B del cibo (bucce, gambi, foglie, torsoli, baccelli) in ingredienti per i piatti di tutti i giorni. Qui un breve video dove mi racconto per il Magazine.

https://www.youtube.com/watch?v=hqSFdVqbpUs

Il primo video è quello dedicato alle ciliegie di cui ho parlato recentemente anche in un post su Ecocucina che potete rileggere qui.

http://www.youtube.com/watch?v=jrUwTR7_U64

Continuate a seguirmi a questo link, appuntamento tra 15 giorni con il prossimo video.

 Lisca

Focaccia lievito madre e bucce di pomodoro

31 luglio 2014

Focaccia buccia pomodoro

Prima di partire per le vacanze, se possibile, date fondo alle confezioni di farina già aperte, soprattutto se a casa non avete la macchina per il sottovuoto. La focaccia che vi propongo è un’anticipazione del MENU ANTISPRECO che pubblicherò domani. Gli ingredienti di base sono farina, lievito madre e naturalmente bucce di pomodoro che donano colore e un gusto mediterraneo alla focaccia. Visto che questa fine luglio non è poi così calda in gran parte d’Italia, approfittatene per panificare un’ultima volta prima di mandare anche il lievito madre in vacanza. Qui trovate un post dove spiego come mettere a riposo il lievito madre prima di partire, su Valore Alimentare.

Continua a leggere…

Preparativi antispreco per le vacanze: da scarti a scorte

24 luglio 2014


Lavagna avanzi

Vacanze in avvicinamento! Se come me state facendo il conto alla rovescia per la partenza, ricordatevi di dare un occhio in dispensa prima di chiudere casa. Che partiate o no, ricordatevi che il caldo estivo non è un grande alleato della conservazione degli alimenti e che c’è qualche semplice accorgimento per non rischiare di buttare via un bel po’ di cose al vostro ritorno.

Veniamo ai consigli pratici:

1) Per prima cosa fate un’indagine nel vostro frigorifero e in dispensa e mettete in evidenza tutti gli alimenti che hanno scadenze vicine o passate. Per fortuna tutti gli alimenti che riportano la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro il..” si possono consumare ancora per diversi mesi. Prima di gustarli però verificate che non ci siano muffe, parassiti o altro di strano e indesiderato.

2) Per quanto possibile cercate di sfruttare le ultime settimane in città per smaltire un po’ di scorte come ad esempio farine, prodotti da forno (fette biscottate, biscotti) e tutte le confezioni di prodotti già cominciate.

3) Se avete la macchina per il sottovuoto mettete sottovuoto tutte le farine, la pasta, il riso e gli altri cereali in modo che la vostra dispensa non diventi il set di Bugs Life 2. Il sottovuoto è l’unico “rimedio” veramente efficace per evitare lo sviluppo di parassiti e per la migliore conservazione degli alimenti. Potete mettere sottovuoto qualunque cosa e in questo modo ne allungherete la vita almeno del triplo.

Continua a leggere…

Ciliegie senza sprechi: come usare noccioli e piccioli?

22 luglio 2014

ciliegie 1

Se siete consumatori e amanti delle ciliegie e siete pronti a farvene una scorpacciata finale, provate a usarle al 100%. Delle ciliegie solitamente si scartano noccioli e piccioli, ma entrambi hanno una almeno una buona ragione per essere conservati e usati.

Piccioli

I piccioli delle ciliegie vanno tenuti da parte e fatti seccare all’aria o nell’essiccatore fino a quando perdono l’umidità. Quindi si spezzettano e si conservano in un vasetto a tenuta ermetica. Per farne cosa? Nessun intingolo strano, bensì una tisana depurativa e diuretica. Questa tisana è in vendita anche nelle erboristerie, ma la vostra autoprodotta è decisamente più economica. Ecco come:

Continua a leggere…

Gelato ai baccelli – da Giusy

18 luglio 2014
Gelato Baccelli
Questa ricetta è di Giusy, lettrice di Ecocucina, mamma e grande appassionata di cucina, in particolare di autoproduzione. La trovate anche sulla piattaforma WWF Auchan Insiemecontroglisprechi.it, dove anche voi potete contribuire, pubblicando le vostre ricette antispreco ancora per 2 giorni. Da lunedì 21 cominceremo, infatti, a lavorare al libro che conterrà le migliori ricette pubblicate sulla piattaforma e questo originale gelato ha già un posto prenotato. Il gelato verde può ricordare gusti come pistacchio o kiwi, è in realtà a base di baccelli di piselli per un risultato insolito ma piacevole. Visto che dei piselli freschi buttiamo via fino al 70% vale la pena provare a usarli al 100% come in questa ricetta, perfetta per i mesi più caldi.

Continua a leggere…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.032 follower