Skip to content

Crema di finocchi

5 marzo 2010
tags: ,

Per questa crema si usano solo le foglie esterne di finocchio, quelle più bruttine. Per renderla cremosa ho usato invece l’acqua di cottura del riso. Leggerissima ma saporita. Ricetta per 2.

Ingredienti

Le foglie esterne e i ciuffi verdi di 4 finocchi

1 litro di acqua di cottura di pasta o riso

1 scalogno

Sale e pepe

Olio extravergine

Preparazione

Tagliate le foglie di finocchio ben lavate e asciugate a cubetti. In una pentola a pressione fate appassire lo scalogno tritato con un cucchiaio di olio extravergine. Aggiungete il finocchio e lasciate cuocere mescolando per circa 5 minuti. Aggiungete l’acqua di cottura e un pizzico di sale e chiudete la pentola. Lasciate cuocere circa 30 minuti dal fischio (1 ora in pentola normale). Quindi passate il tutto al passaverdure. Servite la crema con una macinata generosa di pepe nero, un filio di olio extravergine, crostini di pane croccante  e se volete anche riccioli di finocchio saltati in padella con olio e molliche di pane.

Lisca

 

8 commenti leave one →
  1. 5 marzo 2010 07:19

    caspita, così si risparmia perfino la cucchiaiata di amido per addensarla e il sale… un cerchio perfetto.
    e poi buona, perchè mi piacciono gli ingredienti.
    complimenti per il blog.

  2. 5 marzo 2010 09:22

    che bella idea usare l’acqua di cottura! risparmiamo e ci godiamo questa splendida crema! ciao Ely

  3. 5 marzo 2010 09:41

    cavoli che buona, mi sa proprio che ordino ancora i finocchi al gas la settimana prossima
    ps: ci vai a fa’ la cosa giusta il prossimo w-e? io mi sa che vado domenica mattina

  4. Betta permalink
    5 marzo 2010 09:44

    Io sono stata una vera privilegiata: sono stata la cavia della crema di finocchi e vi assicuro che è buonissima! provatela!

  5. 9 marzo 2010 12:07

    … che bella scoperta questo blog! Un sacco di idee interessanti ed alternative alle solite ricette!!! Con calma mi guarderò ogni tua ricetta e prenderò spunto!
    A presto e ancora complimenti!

  6. elena permalink
    23 maggio 2010 18:24

    bellissima ricetta, io la faccio in modo molto simile: aggiungo un ciuffo di prezzemolo nel soffritto, che però faccio di cipolla e aglio (quindi ok lo scalogno); decoro con gherigli di noce e spolvero alla fine con pecorino grattugiato; se non siete vegetariani, accompagnate con fettine di speck o di prosciutto crudo (eventualmente saltate in padella, finchè diventano un po’ croccantine)
    diventa un ottimo piatto completo, anche i miei bambini lo adorano!
    P.S. geniale l’idea di usare acqua di cottura di pasta o riso, anzichè brodo vegetale o acqua di cottura delle verdure, come faccio di solito: proverò senz’altro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: