Skip to content

La Sostenibilità Alimentare al 2nd Forum on Food and Nutrition

18 dicembre 2010

 

Il tema centrale del Forum è stata la sostenibilità alimentare. Cosa si intende per “sostenibilità” quando si associa questo termine al “cibo”?

  • sostenibilità per ognuno di noi nei confronti della nostra salute;
  • sostenibilità ambientale di quello che ognuno di noi consuma e scarta;
  • sostenibilità intesa come equilibrio mondiale tra quei Paesi che hanno troppo cibo a disposizione  e incorrono sempre più frequentemente nelle cosiddette malattie del benessere e Paesi che ne hanno troppo poco e soffrono la denutrizione;
  • sostenibilità dell’agricoltura tra esigenza di aumentare la produttività e necessità di proteggere l’ambiente, gli ecosistemi naturali e la fertilità del terreno.

Tutti questi aspetti sono stati oggetto di workshop e seminari nei due giorni del 2nd International Forum on Food and Nutrition organizzato dal Barilla Center for Food and Nutrition il 30 novembre e 1 dicembre scorso. Il Forum era aperto a chiunque fosse interessato a saperne di più su questi temi, coerentemente con l’idea di diffondere più possibile  le conoscenze scientifiche e i dati raccolti a livello mondiale su questi temi perché solo con cultura, consapevolezza e scelte quotidiane si combattono obesità, sottonutrizione e squilibri ambientali mondiali.

Uno dei temi ricorrenti è stata la Doppia Piramide messa a punto dal Barilla CFN, che altro non è che un modello di quella che dovrebbe essere la nostra alimentazione ideale dal punto di vista:

  1. della nostra salute – quindi tale da ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, diabete, cancro (sulla base dei modelli proposti da OMS, FAO, ecc.);
  2. dell’impatto ambientale – sulla base dell’impronta ecologica di ogni singolo ingrediente che compone la nostra dieta. In particolare si è misurato il Global Footprint di frutta, ortaggi, cereali e derivati animali sulla base di ogni singolo Life Cycle Assessment.

Il Life Cycle Assessment (LCA) ovvero l’Analisi del Ciclo di Vita è un metodo di valutazione dei carichi energetici e ambientali relativi all’intera filiera e comprende l’estrazione o coltivazione e il trattamento delle materie prime, la fabbricazione, il trasporto, la distribuzione, l’uso, il riuso, il riciclo e lo smaltimento finale. Per ogni alimento si valuta l’impatto ambientale in termini di Carbon Footprint (Impronta di Carbonio), Water Footprint (Impronta Idrica), Ecological Footprint (Impronta Ecologica).

Da questa doppia analisi (salute + ambiente) è emerso che questi due modelli alimentari coincidono: ciò che deve stare alla base della nostra alimentazione per proteggere la nostra salute sono frutta e ortaggi, ovvero gli stessi ingredienti risultati essere a minore impatto ambientale.

Quindi, cosa dovremmo mangiare ogni giorno per avere benefici sia per il nostro organismo che per l’ambiente?

1)   Frutta e verdura di stagione e possibilmente locale,

2)   Cereali, meglio se integrali e legumi,

3)   Olio extravergine d’oliva,

4)   Latticini e uova con moderazione,

5)   Carne e pesce meno possibile.

 

Tra gli ospiti del Forum:

Jeremy Rifkin, fondatore e chairman della Foundation on Economic Trends di Washington, Camillo Ricordi, chirurgo e scienziato, Carlo Petrini, Presidente Onorario Slow Food, Mario Monti, economista, Umberto Veronesi, oncologo, Guido Barilla, Presidente del Barilla Center for Food & Nutrition, Raj Patel, attivista e autore del libro “The value of nothing”, Philip James, chairman dell’International Obesity Task Force e tra i massimi esperti in tema di obesità infantile, Jean-Paul Fitoussi, Presidente del Consiglio Scientifico dell’Institut d’Etudes Politiques di Parigi e Presidente dell’Observatoire Français des Conjonctures Economiques e Claude Fischler, sociologo e direttore della ricerca presso il Centre National de la Recherche Scientifique – CNRS

I video degli interventi e le presentazioni sono disponibili a questo link

In particolare vorrei riportare i punti chiave della presentazione di Umberto Veronesi che ha esposto in maniera semplice ed efficace le sue idee su agricoltura e alimentazione sostenibile.

Secondo il Prof. Veronesi le grandi sfide di questo secolo riguardano l’ACQUA e il CIBO.

“1,2 MLD di persone vivono sotto la soglia di povertà, 917 ML di queste muoiono per malnutrizione e 150 ML sono bambini. Il trend di consumo nel mondo è evidente: consumo di carne quadruplicato negli ultimi 30 anni, mentre il consumo di cereali è diminuito. L’Alimentazione può avere due ruoli rispetto al nostro organismo:

– fattore di rischio,

– fattore di protezione,

C’è una stretta correlazione tra il consumo di carne e diverse forme di tumore. Un’alimentazione basata su prodotti di origine vegetale contribuisce invece alla diminuzione del rischio di numerose patologie.

Al mondo siamo 7 MLD di persone, a cui vanno aggiunti 3 MLD di animali allevati per il nostro nutrimento che assorbono 1/3 della produzione agricola mondiale ma che a loro volta alimentano solo 1 MLD di persone. Anche Paesi emergenti tradizionalmente vegetariani si stanno convertendo ad un’alimentazione al alto impatto ambientale con consumo di carne.

Per produrre 1 Kg di carne bovina occorrono 15.500 litri di acqua contro i 1300 litri di 1 kg di cereali”.

I due grandi obiettivi che dobbiamo porci riguardano, secondo il Prof. Veronesi:

1) Ridurre il consumo di carne nel mondo – per raggiungere questo obiettivo sono fondamentali politiche a livello mondiale oltre che investire maggiormente nell’ educazione alimentare;

2) Aumentare la produzione agricola – oltre alla necessità di aumentare la produttività agricola, a mio avviso, c’è soprattutto la necessità di distribuire meglio le risorse alimentari.

 

Tra gli altri temi trattati nei due giorni del Forum: modello mediterraneo, la misurazione del benessere delle persone e gli OGM.

Su quest’ultimo tema tornerò prossimamente con un post dedicato visto che è un tema che difficilmente si può esaurire in poche righe.

 

Lisca

 

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: