Skip to content

Cestini di pane ai gambi di asparagi

21 marzo 2012

Foto tratta dal libro "Ecocucina" - Immagine di Claudia Castaldi

 

Finalmente la primavera! Per festeggiarne l’arrivo una ricetta con un ingrediente simbolo di questa stagione: gli asparagi.

Gli asparagi hanno uno scarto di circa il 50%, ovvero metà del prodotto che paghiamo, portiamo a casa e poi gettiamo. Ogni tanto capitano degli asparagi talmente freschi che la parte legnosa è molto meno ma purtroppo la maggiorparte degli asparagi in commercio hanno percorso molta strada prima di arrivare sulla nostra tavola.

Questa ricetta propone quindi un gustoso utilizzo dei gambi con un guscio di pane. I cestini di pane sono una validissima ed economica alternativa a brisè e pasta sfoglia, soprattutto quando le si acquista invece di prepararle a casa. Provate i cestini di pane anche con altri abbinamenti come la crema di baccelli o di foglie esterne di carciofo.

Eccovi la ricetta.

Ingredienti

I gambi di un mazzo di asparagi

La parte verde di un cipollotto

8 fette di pane in cassetta

50g di formaggio morbido (tipo crescenza)

Olio extravergine

½ bicchiere di brodo

Sale e pepe

 

Come si fa

Spezzate gli asparagi a metà con le mani uno alla volta. Tenete da parte i gambi per questa ricetta. Lavate i gambi e la parte verde del cipollotto e tagliateli tutto a fette sottili. In una padella fate sciogliere un cucchiaio di burro e uno di olio, fate appassire il cipollotto, quindi aggiungete i gambi degli asparagi affettati. Salate, pepate e fate saltare per qualche minuto, mettete da parte qualche fettina di gambi da usare come decorazione. Bagnate con un mestolino di brodo e lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando il brodo sarà evaporato. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire. Frullate quindi il tutto in modo da avere una crema densa. Accendete il forno a 180°. Disponete le fette di pane su un tagliere e appiattitele con un matterello. Emulsionate un cucchiaio di olio e uno di acqua e spennellateci le fette di pane. Disponete il pane all’interno di stampini rotondi e ben unti. All’interno di ogni cestino di pane mettete da un lato un cucchiaino di formaggio e nell’altro uno di crema di asparagi in modo da creare un effetto bicolore. Infornate a 180° e cuocete per 20 minuti. Lasciate intiepidire e sformate decorando a piacere con le fettine di gambi di asparagi.

Il mio nuovo libro Ecocucina (in uscita a fine maggio con Gribaudo Editore) prende sempre più forma e le tante persone impegnate nella realizzazione di questo volume  stanno lavorando sodo per il migliore risultato. Non vedo l’ora di vederlo finito. Nel frattempo non perdo tempo e la sperimentazione in cucina continua. Questa ricetta è un’anteprima dal nuovo libro.  La foto ( riconoscerete una mano più esperta) è della bravissima Claudia Castaldi. Il food styling è invece di Roberta Deiana, genio della presentazione dei piatti.

Chi si sveglia presto il sabato potrà vedermi realizzare questa ricetta Sabato 24 marzo,  in diretta su RAI 1 alle 7.52 nei miei consueti 8 minuti nel programma Uno Mattina in Famiglia.

 Lisca

11 commenti leave one →
  1. 21 marzo 2012 18:44

    Molto carina questa ricetta, e anche la foto!

  2. 21 marzo 2012 19:09

    che spettacolo questa ricetta, davvero una dritta utile, come sempre.

  3. 21 marzo 2012 20:54

    Mi chiedevo… non c’è un procedimento per utilizzare il pane vecchio per fare i cestini? ho sempre pane che avanza, non posso sempre preparare pappa al pomodoro o preparare il cestino per i polli! In ogni caso la ricetta è allettante!

    • rosi permalink
      23 marzo 2012 12:04

      Col pane avanzato prova a fare un CRUMBLE: ungi una pirofila con burro, ci metti pezzetti grossolani di frutta (mele, pere, anche ciliege snocciolate o quello che hai che magari non sarebbe bellissimo da servire così, o sembra un po’ ammaccato come frutto intero, o meglio ancora recupera le mezze mele, le mezze pere, etc… ) – se usi solo mele e/o pere, puoi aggiungere anche uvetta ammollata e pinoli (o comunque frutta secca a pezzetti) e inoltre puoispolverare con Cannella. Poi sbricioli (o pesti nel mortaio) il pane vecchio, non finissimo ma a briciolotte grosse – se ce l’hai e se ti piace, aggiungi un po’ di farina di mandorle, o mandorle tritate o sbriciolate, ma non è indispensabile – mescoli questo trito con qualche cucchiaio di zucchero (meglio quello di canna perchè più ”aromatico” – spargi un bello strato sopra la frutta, versi del burro fuso e lo smuovi un po’ col cucchiaio (o col dito!) perchè si impregni bene, metti un’altra leggerissima spolverata di zucchero e inforni – quando la crosta di pane è ben gratinata, è pronto, è uno dei dolci al cucchiaio più fantastici che esistano! E se hai ospiti, servilo con una pallina di gelato di crema, non se ne andranno più da casa tua…….

      • Federica permalink
        4 aprile 2012 11:33

        ca va sans dire…. faccio il crumble… grazie!!

  4. 21 marzo 2012 22:27

    Complimenti la tua ricetta mi piace tantissimo, anche se dovrei che tutto il blog mi piace tantissimo. Tornerò presto a farti visita!!

  5. icittadiniprimaditutto permalink
    22 marzo 2012 08:59

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  6. 23 marzo 2012 19:51

    come ho potuto, io, che sono attentissima a imballaggi, riciclo, recuperi, ignorare un blog del genere?? Però sto recuperando: nelle ultime 3 ore l’ho studiato ben bene! Mi sono aggiunta ai followers e copierò sicuramente tantissimo! 🙂 Complimenti, davvero! p.s. i tuoi libri sono nella mia wish list!

  7. lajla permalink
    24 marzo 2012 19:04

    Ciao,stamane ti ho seguita in tv .Sei davvero brava nella preparazione delle ricetta e ,
    questa di oggi,sembra facile ,comunque gustosa.
    E’ vero che in cucina ci vuole fantasia,e tu ne hai tanta, ,complimenti.

  8. unbiscottoalgiorno permalink
    28 marzo 2012 08:55

    Ma dov’eri nascosta? 🙂 Il tuo blog è stupendo! Ho appena organizzato il NaturBio Festival… quindi sono parecchio interessata all’argomento 🙂

Trackbacks

  1. Festival della zuppa a Bologna: scodelle di pane o verdure una festa 100% ecologica | blog.casase.it | se ciò che cerchi é sentirti a casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: