Skip to content

Sabato 26 maggio alle 18.30 Laboratorio di Ecocucina al Circolo dei Lettori di Torino

22 maggio 2012

è la seconda volta che vado a Torino per parlare di Ecocucina e ogni volta ci torno con grande piacere. Il Circolo dei lettori di Torino nell’ambito di Le città visibili mi ha invitata a realizzare un Laboratorio di Ecocucina Sabato 26 maggio dalle 18.30. Sarà un laboratorio dedicato alle tecniche per la riduzione degli sprechi alimentari domestici e alla riduzione dei consumi.

Vedremo in pratica le tecniche e consigli per utilizzare gli scarti più comuni ma anche più rilevanti in peso. Impareremo inoltre la tecnica della cottura in lavastoviglie per riprodurla facilmente a casa, ovvero per cuocere a bassa temperatura, risparmiando energia ed acqua senza la necessità di acquistare strumenti professionali e costosi.

Consigli pratici anche per conservare al meglio gli alimenti, autoproduzione, utilizzo del sottovuoto in cucina e per consumare il giusto.

Infine assaggeremo piatti zero sprechi e  cotti in lavastoviglie. 

C’è ancora qualche posto, chiamate  il Circolo dei lettori per iscrivervi al Laboratorio: 011 4326827.

Lisca

5 commenti leave one →
  1. Paola permalink
    22 maggio 2012 14:51

    Io ci saró! Giá prenotato.. Stupiscimi!

  2. annamaria permalink
    22 maggio 2012 20:30

    brava! grazie per il tuo lavoro importantissimo di sensibilizzazione!

  3. 7 giugno 2012 20:35

    Wow wow, complimenti per tutti questi successi (meritati)! Ho una domanda “tecnica”, non credo sia questo il luogo giusto per porla ma è il post più recente etichettato con ‘lavastoviglie’. Ho fatto una prova. Con la zucca e un lavaggio intenso. Ho messo nel vaso ermetico dell’acqua, aglio e salvia e sopra a questo un bicchierino più piccolo con zucca a fiammifero e soia. Il liquido è aumentato di volume. Domanda: acqua rilasciata dalla zucca o vaso poco ermetico? Nel vaso sento solo l’intenso profumo dell’aglio, non di detersivo.
    Se gli esperimenti riescono e ti cito, ma senza riportare né foto né testi, posso farlo senza autorizzazione? Grazie mille, sicuramente sarai super impegnata.

    • 8 giugno 2012 11:07

      Ciao,
      credo che sia acqua rilasciata dalla zucca. In realtà la zucca in lavastoviglie resta un po’ troppo cruda per i miei gusti perchè è uno di quegli ingredienti che ha bisogno di temperature superiori però sicuramente il taglio a fiammifero aiuta. Se hai il dubbio del vasetto non ha tenuta prova a immergerlo, con l’interno ben asciutto, nell’acqua. te ne accorgi subito se non è a tenuta. Spero di esserti stata utile. A presto
      Lisca

      • 8 giugno 2012 12:40

        …e sei pure veloce nel rispondere. 😉 grazie mille. Nel dubbio l’ho mangiata, era cotta e buona! Ora testo il vaso. Buon lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: