Skip to content

Gallette di riso speziate – in diretta su RAI 1 sabato 17 Novembre alle 7.35

16 novembre 2012
tags:

 

 Con gli avanzi di riso si possono preparare molte ricette. Anche l’acqua di cottura è preziosa e non va sprecata. L’ideale sarebbe cuocere il riso con il giusto quantitativo d’acqua in modo che l’assorba completamente. Per insalate di riso (o di altri cereali), dove i chicchi devono essere perfettamente sgranati si può cuocere in acqua abbondante ma il segreto è sciacquare il riso prima di cuocerlo, pratica molto diffusa in Asia ma poco in Italia. In questo modo si elimina un po’ di amido in eccesso. L’acqua di lavaggio così come l’acqua di cottura può essere usata per addensare una minestra, come legante per una salsa o al limite per innaffiare le piante. In questa ricetta il riso avanzato si trasforma in cialde croccanti e gustose oltre che light perchè completamente senza grassi aggiunti.

Questa ricetta è tratta dal mio libro “Ecocucina” (Gribaudo Editore).

 

Ingredienti

150 g di riso bollito

2 cucchiai di acqua di cottura del riso fredda

1 cucchiaino di curcuma in polvere

1 cucchiaino di paprika in polvere

1 cucchiaino di aneto in polvere

Le bucce di qualche pomodoro essiccate

2 albumi

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

Preparazione

Per questa ricetta potete usare anche un avanzo di risotto allo zafferano che dà vita a delle cialde particolarmente gustose. Fate attenzione che il riso non sia bollente per non far smontare gli albumi quando andrete ad assemblarli. Frullate il riso bollito con qualche cucchiaio di acqua di cottura e disponetelo in una ciotola. Montate gli albumi a neve ben ferma e incorporateli al riso con un pizzico di sale. Disponete il composto a cucchiaiate su una placca da forno con uno strato di carta da forno. Polverizzate le cialde a piacere con le spezie in modo che vengano di colori diversi e cospargetele con la buccia di pomodoro essiccata e sbriciolata. Cuocete per 40 minuti nel forno già caldo a 140 °C. Servite come aperitivo.

 Potete provare qualche variante anche aggiungendo alle cialde semi di sesamo, papavero o altri. Per una versione dolce provate invece a ricoprire le cialde con scaglie di cioccolato fondente grattugiato prima di infornarle. Per le cialde al cioccolato va bene il riso bollito anche se  salato (anzi le rendere ancora più buone), l’importante è che non sia già condito con altri ingredienti.

Una volta preparare le cialde si conservano anche per una settimana.

Provate!

Mi potete vedere realizzare questa ricetta domani mattina alle 7.35 su RAI 1 nel programma Uno Mattina in Famiglia insieme a Miriam Leone.

Domani sera invece sarò in Romagna, a Forlì a presentare “Ecocucina” nella Feltrinelli di Piazza Saffi alle 18.00. Amici forlivesi vi aspetto!

Lisca

4 commenti leave one →
  1. icittadiniprimaditutto permalink
    16 novembre 2012 09:56

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto and commented:
    Add your thoughts here… (optional)

  2. paola permalink
    16 novembre 2012 18:22

    Brava, vivo di riso sicuramente la farò. Mi suggerisci cosa posso usare al posto degli albumi essendo allergica? Grazie ciao Paola

    • 17 novembre 2012 15:49

      Ciao Paola, ho provato a farli anche senza albume e vengono lo stesso, il riso deve essere ben cotto, meglio se tiepido.
      a presto
      Lisca

  3. 17 novembre 2012 18:52

    che spettacolo! Molto gustose!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: