Skip to content

A lezione di cucina cinese da Inkitchen con Rita Tsui – i miei ravioli al vapore

28 novembre 2012
tags: ,

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono stata ad un bellissimo corso di cucina tenuto dalla chef Rita Tsui del Lon Fon di Milano presso la scuola Inkitchen.

Tra i piatti preparati dei buonissimi Dimsum, Maiale in agrodolce, Spaghetti di soia saltati, Galletto stufato con bambù, funghi, zenzero e cipollotti, Riso alla cantonese.

E’ molto interessante imparare la tecnica di questi piatti per poi adattare le ricette al proprio gusto e nel mio caso, anche per poi sostituire la carne con altri prodotti come tofu, seitan, legumi.

Ecco la mia versione eco e di riciclo dei ravioli al vapore con un buonissimo ripieno di cavoli.

I ravioli al vapore solitamente li mangiamo al ristorante cinese, ma sono molto facili da preparare anche a casa propria e sono un perfetto piatto di riciclo perché sono infinite le possibilità di ripieno con risultati sempre gustosi e super economici. Solitamente i ravioli cinesi al vapore sono farciti con un misto di carne di maiale, pesce e verdure e insaporiti con zenzero, scalogno ed aromi; i ravioli così ripieni vengono poi cotti al vapore nei tipici cestelli di bambù  su  foglie di cavolo cinese, Il costo di questo piatto è inferiore a un 1 euro e potete preparare i ravioli anche in anticipo e congelarli. Per questa ricetta si possono usare gli scarti di qualunque tipo di cavolo, quindi scegliete voi in base a quello che avete in casa. Qualche esempio: torsolo e foglie del cavolfiore, gambo e foglie dei broccoli, foglie esterne della verza o del cavolo cappuccio, foglie esterne dei cavolini.

Ingredienti per 4 persone

300g di scarti di cavoli

Lo strato esterno di 2 carote

1 foglia esterna di cavolo cappuccio

250 g Farina 00 + qualche cucchiaio per stendere l’impasto

150ml Acqua bollente

1 scalogno

2 cucchiai di Salsa di soia

1 cucchiaio di aceto di riso

1 pezzetto di zenzero fresco

 

Per la salsa di accompagnamento

La parte verde di un cipollotto

4 cucchiai di salsa di soia

4 cucchiai di aceto di riso

1 pezzetto di zenzero

 

Preparazione

Fate bollire l’acqua, mettete la farina su una spianatoia quindi versate l’acqua poco alla volta impastando con una spatola. Lavorate l’impasto fino a quando sarà liscio ed omogeneo, copritelo con un panno e lasciatelo riposare per almeno 15 minuti. Lavate bene gli scarti del cavolo e della carota e tagliateli a julienne. Sbollentateli in acqua bollente. Scolateli e metteteli in una ciotola insieme a scalogno e zenzero tritati, salsa di soia e aceto di riso. Tagliate l’impasto a fette, formate con una fetta alla volta un salame, staccate il composto a piccoli pezzi, schiacciateli con la mano in modo da dargli una forma tonda quindi finite di stenderli con il matterello in modo da formare dei dischi sottili e regolari. Mettete un cucchiaio di composto al centro di ogni disco, chiudete i ravioli a mezzaluna partendo da un’estremità e formando una piega all’indietro con l’impasto (chiudere i ravioli alla cinese è la cosa più complicata) ma potete sempre optare per una chiusura a cestino. Disponete i ravioli nel cestello per la cottura a vapore sopra una foglia di cavolo cappuccio o verza, in questo modo non si attaccheranno al legno e prenderanno ancora più sapore. Cuoceteli per 10 minuti. Nel frattempo tritate la parte verde del cipollotto, un  pezzetto di zenzero sbucciato e suddividetele in 4 ciotoline, unite la salsa di soia e l’aceto di riso. Servite i ravioli  ben caldi direttamente nel cestello accompagnandoli con la salsa.

Potete vedermi realizare questa ricetta sabato mattina su RAI 1 nel programma Uno Mattina in famiglia in compagnia di Miriam Leone alle 7.30 (ma anche rivedervi con calma il giorno dopo sul sito di Rai Replay).

Lisca

8 commenti leave one →
  1. 28 novembre 2012 03:12

    Mi piacciono molto i ravioli cinesi e ancora di più questa versione, sicuramente da provare.

  2. icittadiniprimaditutto permalink
    28 novembre 2012 09:10

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  3. marialarese permalink
    29 novembre 2012 09:51

    Che belli sono! Da acquolina:) sono appena passata su wordpress e mi sento ancora un po’ sola:) ti va di passare da me? ci sono dei muffin candidi e soffici a aspettarti, ti regalo la ricetta:)

  4. 4 dicembre 2012 19:12

    amo smisuratamente la cucina cinese e i ravioli soprattutto ma questa versione vegetariana mi incuriosisce molto.

  5. marino permalink
    16 gennaio 2013 17:11

    salve, cortesemente mi puo dire la data esatta del progamma su rai replay…

  6. francesco permalink
    12 agosto 2013 14:53

    bello , michiamo Francesco sono un ragazzoromanoe vorrei avere informazionisul prossimo corsodi cucina cinese, intensionatopoi a farlo ,, grazie buoni saluti

Trackbacks

  1. Da Roma a Bergamo: 2 appuntamenti con Ecocucina per questa settimana « Ecocucina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: