Skip to content

Appunti – Recensioni Libri 2012

11 gennaio 2013

Nella mia cucina c’è sempre molto fermento, non mi stanco mai di stare ai fornelli anche se purtroppo il tempo non mi basta mai. I prossimi mesi la mia cucina si trasformerà in un laboratorio per testare tutte le ricette del prossimo libro a cui sto lavorando già da un po’  …ma visto che di più non vi posso rivelare mi consolo parlandovi delle cucine degli altri.

Food Styling di Roberta Deiana – Gribaudo Editore

Food_Styling_mQuesto libro mi è particolarmente caro perchè, oltre ad essere l’autrice una persona che adoro, è anche il primo libro di Food Stying in italiano che aspettavo da tempo. Roberta Deiana, autrice del blog Confessions of a food stylist,  esercita questa professione tra un libro e l’altro con grande passione e competenza. Ho avuto il piacere di averla al mio fianco negli ultimi miei due libri “Ecocucina” e “Cucinare in lavastoviglie”. Food Styling non è un libro solo per blogger o addetti ai lavori ma è rivolto a chiunque voglia rendere più  belli i propri piatti dall’antipasto al dessert. Ci sono infatti consigli per la presentazione delle verdure, la pasta, le carni giocando su forme, colori, contrasti per la cucina tutti i giorni come recita il sottotitolo del libro “trucchi e consigli per creare piatti straordinari ogni giorno”.

a

a

a

a

a

a

Cucinare senza sprechi di Andrea Segrè –  Ponte alle grazie

senzasprechigrandeUn altro libro che è mi è molto caro è “Cucinare senza sprechi” dell’amico Andrea Segrè, persona che stimo moltissimo e il cui lavoro è per me di grande ispirazione. In questo libro troverete un po’ di numeri per riflettere su quanto si spreca in Italia e nel mondo ogni giorno. Un terzo del cibo prodotto nel mondo diventa infatti rifiuto, che si traduce in spreco di acqua potabile, energia, suolo fertile. La seconda parte è invece dedicata alle ricette dove troverete consigli per riciclare qualunque cosa dagli ortaggi, alle carni, pesci, ecc. Tra le ricette non mancano anche alcuni omaggi al mio lavoro come il Dado granulare, gli Spaetzle di crema di carciofi, il Chutney di buccia di anguria, il plumcake allo scarto di centrifugato e altri. C’è molto in comune tra questi due libri a partire dal motto “Basta sprechi!”, come sono molti i punti di contatto tra il mio lavoro e quello di Andrea Segrè che infatti ho voluto per  la prefazione del mio libro “Ecocucina”.
a

a

a

a

Vegetariano Gourmand di Hugh Fearnley Whittingstall – Gribaudo Editore

Vegetariano Gourmand_cop

Ho ricevuto questo libro per Natale e ho sperimentato subito qualche ricetta perchè i piatti sono davvero invitanti. Non riesco a sfogliarlo per più di 5 minuti perchè mi fa venire una gran voglia di cucinare…ma soprattutto mangiare. L’autore è un famoso conduttore tv inglese, ma anche un vero chef-contadino appassionato di biologico. Magari vi è capitato di vederlo nel suo programma River Cottage o nel più recente Three Good Things. Gli ingredienti sono genuini e autoprodotti e i piatti rigorosamente vegetariani. Il motto di questo libro è che con gli ortaggi e i legumi si possono preparare piatti fantastici senza avere l’impressione che manchi qualcosa…un motto che non può non piacermi!

Ma Hugh mi piace anche per il suo impegno per migliorare le condizioni di vita dei polli d’allevamento così come contro il sovrasfruttamento del pesce. Nella recente campagna Fishfight potete firmare contro lo spreco di pesce che avviene ogni giorno in mare a causa della pratica degli scarti imposta dalla Comunità Europea.

a

a

a

a

American Bakery di Laurel Evans – Gribaudo Editore 

Cop_American Bakery_OK.indd

Laurel è una chef bravissima oltre che una blogger, una grafica e una persona davvero in gamba. Mi piacciono le sue ricette di dolci tra cui brownies, muffin, torte e cupcake coloratissimi. Sicuramente la conoscerete già per i suoi libri, per il suo blog Un’americana in cucina o per le sue apparizioni in tv.

Preparo le sue ricette per occasioni speciali, per un brunch con gli amici, una merenda, una festa di compleanno e riscuotono sempre molto successo.

Oltre ai piatti mi piacciono molto anche le foto dei piatti originali e ironiche.

Laurel è  da poco diventata mamma per cui colgo l’occasione per farle  i miei migliori auguri!

a

a

a

a

a

a

Pasticceria salata di Marta Tovaglieri – Gribaudo Editore

Pasticceria salataMarta, “streghetta” per gli amici è l’autrice del blog “Una streghetta in cucina” e del libro recentemente pubblicato “Pasticceria salata”.

Le foto sono molto belle così come le ricette adatte sia per un aperitivo formale così come per ricevere gli amici. Tra gusci di sfoglia, pasta fillo, brisè e frolla, golosi ripieni con ortaggi, formaggi, erbe aromatiche, ecc.

Infine un’ultima segnalazione non di un libro ma di un blog di recente creazione notonlygreen.org quasi un diario di appunti sull’orto, il giardinaggio ma anche ristoranti, viaggi, ricordi.

Cos’altro bolle in pentola? Tutte le ricette che mi avete mandato in questi mesi e che appena avrò terminato di testare pubblicherò…abbiate pazienza durante le feste sono stata costretta ai lavori forzati.

Vi ricordo infine che domani mattina alle 7.30 (del mattino!) potete vedermi su RAI1 a realizzare tisane homemade a base di bucce: disintossicanti e rigeneranti.

Lisca

2 commenti leave one →
  1. 11 gennaio 2013 19:20

    A leggere questo post mi son fatta del male, o meglio, l’ho fatto al mio portafoglio!

  2. 12 gennaio 2013 06:59

    Grazie di queste indicazioni… ho già il libro della Evans e vegetariano gourmand. Sei molto sintetica e precisa, mi piace come recensisci 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: