Skip to content

Fettuccine di porro con crema alle noci

17 febbraio 2013

tagliatelle porri

Adoro i porri e in questa stagione nella mia cucina non mancano mai. Naturalmente li utilizzo al 100% comprese parti verdi e radici che rappresentano più della metà del porro. Le parti verdi devono essere di un colore brillante e senza zone giallastre, le radici devono essere lunghe e sode. Queste sono le vere cartine di tornasole per essere certi che i porri sono freschi, diffidate di quelli già tagliati e nettati che oltre a essere più cari vi impediscono di gustare le parti verdi che meritano di essere cucinate. Questo piatto è estremamente semplice e veloce da preparare ma provatelo perchè ha un gusto irresistibile. Nella versione che vi propongo è prevista una spolverata di formaggio finale che però può essere sostituita da qualche scaglia di lievito (si trova nei negozi di prodotti naturali e si usa per insaporire in modo 100% vegetale).

I porri sono di stagione e sono un ingrediente davvero versatile oltre che salutare perchè è ricco di vitamina A, Ferro e Magnesio, abbassa il colesterolo e rafforza il sistema immunitario. Ho avuto l’ispirazione per questa ricetta leggendo Cucina Naturale di febbraio dove c’è una bellissima ricetta di tagliatelle di porri con anacardi. Ho adattato questa ricetta che prevede l’utilizzo del bulbo bianco alla parte verde che richiede una cottura più lunga e sapori più decisi.

Ingredienti

La parte verde di 4 porri

200g di gherigli di noci

1 manciata di uvette

2 cucchiai di olio

½ bicchiere di brodo vegetale

Sale e pepe

tagliatelle porri2

Preparazione

Separate il porro (che potete usare come preferite) dalla parte verde. Incidete per il lungo la parte verde, sfogliatela e lavatela bene da residui di terra. Tagliate delle strisce strette in modo da ricavare delle fettuccine vegetali. Sbollentatele in poca acqua bollente e raffreddatele in acqua fredda. Nel frattempo pestate nel mortaio i gherigli di noce in modo da ottenere una pasta di noci. In una padella mettete due cucchiai di olio e le fettuccine e fate saltare qualche minuto.  Aggiungete quindi le noci e l’uvetta, condite con sale e un pizzico di noce moscata. Unite il brodo e fate cuocere per circa 5 minuti. Quindi spegnete il fuoco e impiattate formando dei turbantini di fettuccine in ogni piatto, completate con qualche pezzetto di noci e una macinata di pepe. Servite subito completando a piacere con una grattugiata di formaggio o lievito alimentare in scaglie.

Potete vedermi realizzare questa ricetta sabato 23 febbraio alle 7.30 su RAI1 nel programma Uno Mattina in famiglia.

Lisca

 

10 commenti leave one →
  1. 18 febbraio 2013 06:47

    Bellissima ricetta, è un’idea geniale, antispreco leggera ma molto saporita. Cmplimenti davvero.

  2. loveunderdesign permalink
    18 febbraio 2013 09:35

    La proverò sicuramente!! slurp

  3. chiara permalink
    18 febbraio 2013 13:14

    Cara Lisa stamattina ho provato a fare l’impasto per gli spatzle di gambi di carciofi ma una volta finito l’impasto era amaro credo dipenda dai gambi di carciofi,tra l’altro ho provato a passarli come consigli tu con il passaverdure ma erano troppo fibrosi,li ho passati con il minipimer.

    • 22 febbraio 2013 10:41

      Ciao Chiara,
      per attenuare l’amaro ti consiglio di pelare i gambi ed evitare le foglie. Prolungando la cottura l’amaro un po’ si attenua. Per lavorare bratte esterne e gambo pelato prova con la centrifuga se con il passaverdure hai difficoltà. Ultima raccomandazione l’estrema freschezza dei carciofi perchè se non sono freschi oltre a essere più amari danno una resa bassissima in termini di crema.
      Spero di esserti stata utile
      A presto
      Lisca

  4. 18 febbraio 2013 19:19

    originalissimo! :*

  5. 19 febbraio 2013 17:00

    Altro bellissima e stuzzicantissima ricetta!

  6. 26 febbraio 2013 10:52

    che bella idea! l’uvetta l’abbino spesso agli spinaci, non ho mai provato ad utilizzarla con i porri. grazie per la genialata!😉
    ps: mi piace molto il tuo blog, io sono una riciclona e il mio sacco dell’umido piange perchè non ha quasi mai scarti vegetali visto che me li rigiro praticamente tutti! Si vede che sono “figlia” dei GAS eh? Un abbraccio e a prestissimo!

Trackbacks

  1. Le ricette furbe di dolci, salse e antipasti sfiziosi
  2. 8 ricette "furbe" della rete | Honest Cooking Italia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: