Skip to content

Nel 2014 più Legumi – non cucinateli ma germogliateli

19 gennaio 2014

Germogli legumi

Amici di Ecocucina, sono finalmente pronta a tornare in cucina! Grazie a tutti quelli che mi hanno scritto, in queste settimane di riposo forzato per guarire dalla caduta. Sono moltissime le nuove ricette che non vedo l’ora di condividere con voi, ma per cominciare il nuovo anno ho pensato a qualcosa di molto semplice  e alla portata di tutti.

Un modo diverso per preparare i legumi: non cucinateli ma germogliateli

I legumi sono un alimento salutare, economico e a basso impatto ambientale, per questo meritano di andare spesso in tavola, meglio se accompagnati da cereali integrali e in alternativa ai prodotti animali. Sono moltissime le ricette a base di legumi e spesso prevedono lunghe cotture in piatti più o meno elaborati. Un modo alternativo per consumare i legumi è farli germogliare, in questo modo diventano digeribili e sviluppano vitamine e sali minerali. Mangiare i legumi crudi e germogliati è uno dei modi migliori per assimilarne tutte le proprietà benefiche e protettive per il nostro organismo. Per far germogliare i legumi così come i cereali e altri semi (senape, ravanello, aglio, cipolla, cavolo, girasole, ecc.) procedete in questo modo:

Nota Bene: usate semi integri: cereali e legumi non devono essere sbucciati o decorticati. Cercate di usare semi non troppo vecchi perchè potrebbe essere più complesso farli germogliare. Non è necessario comprare semi ad hoc per la germogliazione.

1. Mettete i semi in ammollo per una notte.

2. Disponete i semi in un germogliatore o in un colapasta. In alternativa potete usare delle vaschette di plastica (imballaggi per le verdure), forarle con un punteruolo e impilarle.

3. Mettete il germogliatore in un luogo buio e caldo. Soprattutto i primi giorni è importante che i semi non siano esposti alla luce; una buona soluzione può essere coprire il germogliatore con un panno e riporlo in forno con un pentolino d’acqua calda o sull’essiccatore se è in funzione. In estate potete semplicemente lasciarli a temperatura ambiente.

4. Bagnate i germogli almeno due volte al giorno (es. mattina e sera) con acqua tiepida versata delicatamente per mantenerli umidi.

5. Già dopo due giorni vedrete spuntare i germogli dai semi, dopo 4-5 giorni i germogli sono pronti. L’ultimo giorno togliete il panno ed esponeteli alla luce. Toglieteli dal germogliatore, riponeteli in un contenitore in frigorifero e consumateli entro una settimana.

6. Prima di consumare i germogli sciacquateli bene. Usateli prevalentemente crudi per non ridurne il potere nutritivo. Sono ideali in insalate, in preparazioni con cotture brevi o aggiunti a fine cottura. Potete usarli anche per preparare cracker o crocchette crudiste. Di seguito vi propongo una ricetta semplicissima da provare con i vostri primi germogli.

Insalata di lenticchie germogliate (Ricetta per 4 persone)

Ingredienti

240g di lenticchie o altri legumi secchi germogliati

1 cucchiaio di capperi sottosale

1 manciata di Olive

4 Pomodorini secchi

1 caspo di Radicchio

1 Cipollotto

1 cucchiaio di sesamo

1 cucchiaino di senape

Aceto di mele

Olio extravergine di oliva

Sale e pepe

Preparazione

Sciacquate bene le lenticchie germogliate, tamponatele con un panno e disponetele nell’insalatiera. Lavate radicchio e cipollotto e affettateli finemente. Tritate i pomodorini secchi e le olive, sciacquate i capperi e unite il tutto alle lenticchie. Tostate il sesamo per qualche minuto quindi pestatelo in un mortaio. Mettetelo in un vasetto con la senape, 2 cucchiai di aceto di mele, 3 cucchiai di olio extravergine, sale e pepe. Chiudete e agitate il vasetto per emulsionare il condimento. Versatelo sull’insalata e mescolate. Servite con pane tostato.

Lisca

5 commenti leave one →
  1. barbara permalink
    20 gennaio 2014 09:58

    ciao!
    grazie dei consigli vengo speso a trovarti…
    scusa la mia ignoranza ma si mangia solo il germoglio o anche il seme ormai vuoto?…
    grazie ba

    • 27 gennaio 2014 18:17

      Si mangia tutto!
      Tra qualche giorno pubblicherò anche la ricetta per i cracker fatti con i germogli di lenticchie.
      lisca

  2. 20 gennaio 2014 17:58

    Proprio questo pomeriggio ho “trovato” in frigo delle lenticchie che iniziavano a germogliare…e poi vedo il tuo post, se non è destino questo!🙂
    In bocca al lupo per la tua guarigione!

  3. Iolanda permalink
    29 gennaio 2014 09:19

    Buongiorno!
    Belle ricette,sito utilissimo
    Complimenti

  4. 29 gennaio 2014 22:41

    Un piccolo apprezzamento per questo blog che mi piace molto:http://lamassaiacontemporanea.wordpress.com/2014/01/29/serata-da-oscar/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: