Skip to content

Gelato ai baccelli – da Giusy

18 luglio 2014
Gelato Baccelli
Questa ricetta è di Giusy, lettrice di Ecocucina, mamma e grande appassionata di cucina, in particolare di autoproduzione. La trovate anche sulla piattaforma WWF Auchan Insiemecontroglisprechi.it, dove anche voi potete contribuire, pubblicando le vostre ricette antispreco ancora per 2 giorni. Da lunedì 21 cominceremo, infatti, a lavorare al libro che conterrà le migliori ricette pubblicate sulla piattaforma e questo originale gelato ha già un posto prenotato. Il gelato verde può ricordare gusti come pistacchio o kiwi, è in realtà a base di baccelli di piselli per un risultato insolito ma piacevole. Visto che dei piselli freschi buttiamo via fino al 70% vale la pena provare a usarli al 100% come in questa ricetta, perfetta per i mesi più caldi.

Ingredienti

500g di baccelli di piselli

8 cucchiai di pistacchi sgusciati o altra frutta secca (va bene anche se ha perso un po’ di fragranza)

250g di panna di soia

250g di yogurt di soia

50g di fruttosio o altro dolcificante

1 pezzetto di zenzero fresco

Per servire: cialde o croccante al pistacchio

Preparazione

baccelli piselli 2-1Lavate i baccelli dei piselli e fateli cuocere a vapore in pentola a pressione per 10′ a partire dal fischio. Una volta cotti frullateli e passateli al setaccio. CONSIGLIO: meglio non adoperare il minipimer per frullare, altrimenti tutti i filamenti si attorcigliano attorno alla lama; usate un frullatore col bicchiere, o dovrete impiegare un po’ più di tempo per togliere i fili delle giunture prima di cuocerli. Accendete la gelatiera per far cominciare la refrigerazione. Pesate 200 g della polpa ottenuta; non sempre la quantità sarà la stessa, dipende dalla consistenza dei baccelli, comunque se ne ricaverete una quantità maggiore, impiegherete la parte eccedente per insaporire paste, minestre o salse, se ne otterrete meno, andrete a diminuire anche gli altri ingredienti in proporzione. Stavolta potrete usare tranquillamente il minipimer per frullare assieme la polpa dei baccelli, lo yogurt di soia, la panna di soia ed il fruttosio. Versate tutto nella gelatiera e impostate il timer per circa mezz’ora, poi sarete voi a fermare la macchina se verrà raggiunta una consistenza cremosa prima dello stop. Nel frattempo sgusciate i pistacchi salati e tostateli per togliere l’umidità, dopodiché, con un tritatutto, riduceteli in granella. Alla fine della preparazione, procedete con la composizione della coppa (o ciotola che sia) formando le classiche palline su cui andrete a grattugiare lo zenzero fresco e che spolverizzerete con la granella di pistacchi salati. Guarnite con croccante ai pistacchi o con una cialda biscotto.  

Se non avete la yogurtiera versate il composto in una ciotola e riponetelo in freezer. Nelle prime 2 ore mescolate ogni 30 minuti. Prima di servirlo, lasciate il gelato 10 minuti a temperatura ambiente, tagliatelo a pezzi e mantecatelo in un un robot potente.

NOTE: se come me siete “home made dipendenti”, cimentatevi nel produrre da voi lo yogurt e la panna di soia. Il primo segue la stessa procedura dello yogurt di latte, solo che ai fermenti va aggiunto, ovviamente, il latte di soia.

La panna di soia, invece, si ottiene semplicemente frullando 150 ml di latte di soia con 2 cucchiai di amido di mais e aggiungendo man mano, sempre frullando, 110 ml di olio di semi spremuto a freddo; io ho usato l’olio di riso, comunque sia, sconsigliato l’uso dell’olio evo in quanto ha un gusto troppo forte.
In tal modo ci impieghereste decisamente più tempo per la realizzazione della portata, ma volete mettere la soddisfazione?

Se questa ricetta ha accesso anche a voi una lampadina e magari vi ha fatto venire in mente qualche ricetta per ridurre gli sprechi…andate subito su Insiemecontroglisprechi.it a pubblicarla.

Lisca

2 commenti leave one →
  1. 18 luglio 2014 20:06

    Caspiterina, io ho fatto un gelato con i piselli, ma questa è una vera sfida! Ci proverò! Complimenti!

Trackbacks

  1. Gelato ai baccelli – da Giusy | Ecocucina...

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: