Skip to content

#Ecocucina – Giornata mondiale dell’alimentazione: la dedico a cereali e legumi, vero cibo del futuro

16 ottobre 2014
fiocchi_Autoproduzione

Immagine di Brambilla e Serrani tratta dal libro “Autoproduzione in cucina” – Gribaudo

Oggi si festeggia in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Alimentazione. Come festeggiarla nel proprio quotidiano? Celebrando gli alimenti che fanno bene all’ ambiente e al benessere e che dovrebbero essere alla base della nostra alimentazione insieme a frutta e ortaggi. Sono i cereali e i legumi che cerco di mangiare sempre più spesso scegliendoli meno raffinati e lavorati possibile. Penso che ci si possa davvero appassionare anche a questi ingredienti e la ricerca di varietà meno note e commercializzate dà risultati di grande soddisfazione. Quando parlo di cereali penso soprattutto a grano, riso, orzo, farro, avena, miglio, mais, segale, poi ci sono gli pseudo cereali come quinoa, amaranto e grano saraceno. Tra i legumi adoro invece le fave (sia fresche che secche), la cicerchia, le lenticchie, le mille varietà di fagioli, i ceci.

Immagine di Brambilla e Serrani tratta da "Autoproduzione in cucina" - Gribaudo

Immagine di Brambilla e Serrani tratta da “Autoproduzione in cucina” – Gribaudo

I legumi e i cereali non godono di grande popolarità nel nostro Paese in questo momento, i primi perchè associati soprattutto a ricette lunghe, pesanti, elaborate e complesse, tipicamente ricette regionali come la pasta e fagioli, i fagioli in umido, ecc. Addirittura i legumi sono spesso serviti nei ristoranti come contorno in alternativa all’insalata, mentre invece dovrebbero stare al posto al secondo (es. carni, pesci, ecc). Il giorno che troverò nella carta di un ristorante un piatto di legumi nella lista dei secondi mi sentirete gridare di gioia e stupore. Se ne conoscete segnalateli, sarò felice di dargli la meritata visibilità.

I cereali a loro volta sono demonizzati dalle tante diete iperproteiche che spopolano sempre di più e che propongono regimi alimentari sbilanciati dove invece di mangiare riso, faro e grano si mangiano grandi quantitativi di alimenti proteici che, a differenza dei cereali vanno ad affaticare reni, fegato e possono causare diverse patologie. Le proteine sono sicuramente un alimento da controllare e contenere, se in particolare si tratta di prodotti animali sono anche alimenti ad elevato impatto ambientale. Se l’obiettivo è perder peso la cosa migliore è usare il buon senso e ridurre semplicemente i quantitativi consumati ma senza bisogno di far sparire i cereali dalla propria dieta. Preferiamoli integrali perchè la parte che viene scartata in cereali e farine raffinati è la vera parte nobile… è come se della pesca tenessimo solo il nocciolo.

Come consumare tutti i giorni cereali e legumi?

I miei modi preferiti sono TRE:

Germogli legumi1) Farli germogliare – in questo momento ad esempio sto facendo germogliare dei fagioli borlotti che gusterò saltati per pochi minuti con erbe e spezie. Per trasformare cereali e legumi in germogli metteteli in ammollo tutta la note e il giorno dopo disponeteli in uno scolapasta. Inumiditeli 2 volte al giorno evitando ristagni d’acqua e tenendoli al buio. Entro 4-5 giorni saranno pronti per essere gustati. Consumateli preferibilmente crudi o con cotture molto rapide (es. nel WOK). Autoproducendoli risparmiate fino all’ 80%.

2) Fioccarli – Per fioccare vi serve la fioccatrice, ce ne sono diverse in commercio di diversi prezzi. I fiocchi di cereali e legumi si trovano anche giù pronti nei negozi di prodotti naturali, ma quelli appena fatti sono migliori sia nel gusto che nelle proprietà nutritive. Lavoratene pochi alla volta e solo quando vi servono, in modo da averli sempre più freschi possibile. Inserite pochi semi alla volta nella fioccatrice e passateli più volte tra i rulli, diminuendo sempre di più la distanza, per schiacciare finemente tutti i cereali o i legumi e avere fiocchi pronti all’uso. I fiocchi di cereali sono perfetti per la prima colazione e per realizzare il vostro muesli home made. Vista la facilità di utilizzo e la digeribilità, sono perfetti in minestree zuppe e possono essere l’ingrediente principale di polpettine e crocchette. Rispetto al seme integro sono più facili da digerire e non è necessaria la cottura. Autoproducendoli risparmiate fino al 60%.

sacchetti scadenza 1

3) Cuocerli – Il modo migliore per cuocere cereali e legumi senza disperdere preziose proprietà nutritive è usando la tecnica dell’assorbimento, ovvero usando la giusta quantità d’acqua che verrà assorbita completamente quando il chicco sarà pronto. Per cuocere nel modo migliore cereali e legumi uso un cuoci-riso che si spegne automaticamente appena l’acqua finisce, in questo modo sono sicura di non bruciarli ed è facile avere chichi perfetti. In alternative è sempre ottima la pentola a pressione che permette di dimezzare tempi e consumi di energia e acqua. Ottimi per la cottura di cereali e legumi sono anche i robot che cuociono (es. Cuisine Companion di Moulinex) perchè potete impostare tempi, durate e temperature senza il rischio di bruciare niente. Una volta cotti li uso in moltissime ricette, in particolare sono il mio pranzo quotidiano sotto forma di insalate fredde mescolate a verdure, erbe, spezie, yogurt. Cuocendo voi cereali e legumi, rispetto ai prodotti pronti, risparmiate fino al 40%.

Buona Autoproduzione e Giornata dell’Alimentazione a tutti.

Lisca

8 commenti leave one →
  1. micol permalink
    16 ottobre 2014 18:05

    Proprio oggi per pranzo ho cucinato farro con lenticchie peperoni carote e porro!
    Inoltre anche io adoro i legumi germogliati, assaggiati la prima volta a Lisbona dove li trovavo già pronti in un negozio biologico. Ora che sono tornata in Italia non riesco a trovarli già pronti e mi chiedevo se per germogliarli servono particolari legumi o vanno bene quelli biologici secchi, vorrei provare dato che mi stò cimentando anche con la germogliazione dei semi.
    Micol

    • 21 ottobre 2014 11:15

      Ciao Micol,
      maggiore è la freschezza dei legume (anche secchi), più facilmente germoglieranno. In commercio ci sono anche I semi (legume compresi) ad hoc per la germogliazione ma personalmente ritengo che un legume bio non troppo vecchio vada comunque benissimo e costa sicuramente meno. Nella catena di supermercati “Esse…” hanno introdotto la vendita di tanti tipi di germogli, personalmente ne sono molto felice così più persone magari cominceranno a provarli.

      • micol permalink
        23 ottobre 2014 15:03

        Grazie mille per tutti i consigli!! Mi metto all’opera…🙂

    • 21 ottobre 2014 11:11

      Ciao Cristina,
      grazie mille per la segnalazione! molto interessante

    • 21 ottobre 2014 14:46

      Una parte del mondo spreca cibo mentre l’altra muore di fame. È davvero triste.

  2. 21 ottobre 2014 14:31

    L’ha ribloggato su Become Fit & Healthye ha commentato:
    Un bellissimo articolo su cereali e legumi.

  3. elena permalink
    23 ottobre 2014 05:43

    Attenzione ai cereali, informatevi e’ importante ! ascoltate i consigli del dott. Mozzi. Ciao Elena

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: