Skip to content

Bulgur come piace a me

17 novembre 2014

Couscous scarto centrifugato

Lunedi mattina, mi trascino giù dal letto stile Walking Dead (ovvero ZOMBIE) e mi preparo un centrifugato di frutta: l’unica cosa capace di resuscitarmi (lo sapete che la Vitamina C è più energizzante del caffè?).

Centrifugo mela, carota, sedano, arancia e zenzero. Me lo gusto e finalmente le cellule cerebrali cominciano a riprendersi e penso…..scarto del centrifugato…pranzo in ufficio….cosa mi invento?

Tutte le mie ricette nascono da un’esigenza e un pensiero, più che altro di buon senso: MANGIARE e NON SPRECARE, é così che nasce anche questo bulgur, semplice, buonissimo e antispreco.

Come si faccia il bulgur l’ho imparato quest’estate in Turchia dove mi sono rifornita in abbondanza. In Turchia il Bulgur si trova di diversi tipi e formati (grosso, medio, fine), da noi c’è meno varietà, ma per fortuna non è poi un ingrediente così introvabile. Cos’è il bulgur? Un granulato di grano duro integrale germogliato, cotto a vapore, essiccato e macinato. Il cuscus, molto più diffuso dalle nostre parti è invece un insieme di piccoli agglomerati di semola di grano duro che si può preparare anche con le proprie mani. Il bulgur, rispetto al cuscus ha un maggiore contenuto di fibre, vitamine, fosforo e potassio. Ricetta per 4.

Ingredienti

300g di scarto di centrifugato di frutta e ortaggi (mela, carota, sedano, cetriolo, zenzero, arance, mandarini, limone)

300g di bulgur

1 cipolla rossa

qualche foglia di menta, basilico, erba cipollina

1 cucchiaio di dado granulare

1 cucchiaio di uvette

1 cucchiaino di peperoncino

1 cucchiaino di curcuma

Olio extravergine

Sale

Preparazione

Prepara il centrifugato, gustalo e conserva la polpa di scarto per il cuscus. Affettate finemente la cipolla, mettetela in una pentola con curcuma e peperoncino e fate stufare con due cucchiai di olio. Unite due tazze di acqua per ogni tazza di bulgur e portate a ebollizione  con 1 cucchiaio di dado granulare. Mescolate e unite il bulgur, cuocete per 10 minuti (5 in pentola a pressione) e spegnete. Unite lo scarto centrifugato, le uvette e le erbe aromatiche tritate. Condite con olio extravergine.

Se siete di corsa (come me):  potete in alternativa mettere tutti gli ingredienti (1/4) in un contenitore per il pranzo in ufficio, versate l’acqua calda e chiudete. Il bulgur si cuocerà lentamente e sarà pronto per il pranzo..quando sarete pronti anche voi per gustarlo.

Lisca

One Comment leave one →
  1. 18 novembre 2014 09:20

    Grazie Lisca! questa idea della cottura “in schiscetta” è davvero geniale!😉 Credo proprio che te la copierò!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: