Skip to content

#Ecocucina Vellutata DETOX antispreco

4 dicembre 2014
IMG_3483

Immagine di Claudia Castaldi tratta da Ecocucina, Gribaudo 2012

Non so voi, ma io tremo all’avvicinarsi delle festività natalizie…da un lato è un bellissimo periodo dall’anno, dall’altro mi spaventa la quantità di cibo che si finisce con il subire tra cene, pranzi, feste, ecc.

Per questo motivo cerco di prepararmi alle feste cucinando il più possibile piatti semplici, vegetali, meglio se con proprietà disintossicanti, come questa vellutata (il mio comfort food per eccellenza)…o almeno mi piace crederlo.

La vellutata o zuppa o minestrone è anche il piatto ideale per riciclare in modo semplice e veloce tutti gli scarti di altre preparazioni, con infinite varianti. Ecco qualche esempio degli ingredienti da utilizzare:

– foglie esterne (brattee) e gambi dei carciofi

– bucce di zucca, rape e carote

– gambi, torsoli e foglie di cavolfiore, broccoli, cavolo cappuccino, cavolo romano, verza

– foglie e parti apicali del sedano e cardo

– foglie di ravanello, carote, barbabietola rossa

– foglie esterne di finocchi

– croste di formaggio come parmigiano o grana

– ritagli di carni, pesci, parti grasse dei salumi

Ricetta per 6.

Ecco la ricetta base per la Vellutata DETOX antispreco:

Ingredienti

Le foglie esterne di due carciofi (bratte)

150g di bucce di zucca

150g di foglie di cavolo

La parte verde di 1 porro

150g di foglie di cavolo

Lo strato esterno di due carote

Qualche foglia di sedano

1 cipolla

La buccia di una testa d’aglio

1 pezzo di zenzero fresco

1 vasetto di yogurt da 125 g

Olio extravergine

Sale e pepe

Germogli per guarnire (facoltativo)

Preparazione

In una pentola a pressione con 2 litri d’acqua mettete le foglie esterne del carciofo e la buccia di cipolla e aglio con un pizzico di sale. Chiudete e fate cuocere 10 minuti dal fischio. Aprite la pentola e filtrate il brodo ottenuto, premendo le foglie in modo da ricavarne più succo possibile. Tagliate tutte le altre verdure a dadini o affettatele, compreso lo zenzero sbucciato. Rimettete la pentola sul fuoco con due cucchiai di olio e fate rosolare le verdure per qualche minuto.  Coprite quindi con il brodo di carciofi, unite un pizzico di sale e chiudete la pentola. Fate cuocere per 15 minuti dal fischio. Fate sfiatare la pentola e riducete in crema con un frullatore a immersione.Lasciate restringere ancora qualche minute sul fuoco, senza coperchio. Spegnete il fuoco e suddividete la crema nelle coppette. Unite un cucchiaio di yogurt in ogni coppetta. Completate con un filo di olio, una macinata di pepe e germogli, se li avete.

Lisca

2 commenti leave one →
  1. silvino pascual permalink
    9 dicembre 2014 12:15

    Vado a fare questa ricetta e così faccio due cose alla stessa volta: imparo l´italiano e cucino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: