Skip to content

#EcocucinaperleFeste A Natale regalate le vostre bucce! 3 idee per i regali

21 dicembre 2014

 

Immagine di Claudia Castaldi - Ecocucina (Gribaudo)

Immagine di Claudia Castaldi – Ecocucina (Gribaudo)

I regali di Natale preparati partendo dalle bucce? Andatene fieri e regalate con orgoglio queste conserve:  buonissime, antispreco  e supersostenibili (non da meno, ma questo non diciamolo, anche davvero economiche).Il costo di ognuna infatti è intorno a 1 euro. La prima è una marmellata che recupera lo scarto del centrifugato di frutta, il patè è a base di tutte le parti di scarto del cardo, le scorzette si preparano con lo scarto della spremuta. Chi non si prepara almeno una spremuta di arance in questo periodo? Provate, vi basta investire una mezza giornata, probabilmente più piacevole che andare in giro nel traffico a caccia di regali in negozi superaffollati.

Regalo 1 – Marmellata di frutta mista (scarto centrifugato)

 

Ingredienti

600g di polpa di scarto del centrifugato di frutta mista a vostro piacere (es. melagrana, mela, pera, arance)

1 limone

400g di zucchero di canna

 

Come si fa

Scegliete la frutta che preferite, purché di stagione e aggiungete se vi piace un pezzetto di zenzero. Se ad esempio ne avete tanta e matura potete preparare dei succhi da gustare subito e utilizzare la polpa di scarto per una marmellata. Nel centrifugato lasciate anche bucce e torsoli. Togliete solo i semi della mela. Mettete la polpa di scarto in una pentola con lo zucchero, la scorza grattugiata e il succo del limone, 300 ml di acqua. Portate a ebollizione e lasciate sobbollire per 20 minuti circa. Nel frattempo sterilizzate i vasetti in forno o in una pentola d’acqua bollente per 15 minuti. Trascorsi i 20 minuti riempite vasetti con la marmellata, chiudete bene con il coperchio e capovolgete i vasetti. Lasciateli capovolti tutta la notte e il giorno dopo disponete i vasetti in dispensa. Questa conserva si mantiene sigillata anche per un anno. Una volta aperta tenetela in frigorifero e consumatela rapidamente.

Leggi tutto…

CARDO senza sprechi a GEO Rai3 – Tagliolini alle foglie e Cuori in salsa di sesamo

16 dicembre 2014

Immagine di Claudia Castaldi – Ecocucina (Gribaudo)

 

Direttamente dal treno che da Roma mi sta riportando a Milano vi scrivo le ricette che ho proposto oggi a GEO su RAI3 in compagnia di Sveva Sagramola. La diretta tv, si sa, non aiuta a essere esaurienti e spiegare bene i passaggi di una ricetta, per cui eccomi qui a fornirvi maggiori dettagli per rifare a casa i piatti che ho proposto oggi per valorizzare il 100% dei cardi senza sprechi. Tra le nuove generazioni i cardi sono quasi sconosciuti e sempre meno persone li cucinano perché vengono associati a molto lavoro e preparazioni lunghissime, il che non è del tutto falso,  ma nemmeno così difficile 🙂

Ricette per 4.

Tagliolini alla crema di cardi

Ingredienti

200 g di parti di scarto del cardo

8 nidi di tagliolini

1 spicchio di aglio

100 ml di vino bianco

Una noce di burro

2 acciughe sott’olio

sale e pepe

Formaggio grattugiato a piacere

  Leggi tutto…

#Ecocucina Vellutata DETOX antispreco

4 dicembre 2014
IMG_3483

Immagine di Claudia Castaldi tratta da Ecocucina, Gribaudo 2012

Non so voi, ma io tremo all’avvicinarsi delle festività natalizie…da un lato è un bellissimo periodo dall’anno, dall’altro mi spaventa la quantità di cibo che si finisce con il subire tra cene, pranzi, feste, ecc.

Per questo motivo cerco di prepararmi alle feste cucinando il più possibile piatti semplici, vegetali, meglio se con proprietà disintossicanti, come questa vellutata (il mio comfort food per eccellenza)…o almeno mi piace crederlo.

La vellutata o zuppa o minestrone è anche il piatto ideale per riciclare in modo semplice e veloce tutti gli scarti di altre preparazioni, con infinite varianti. Ecco qualche esempio degli ingredienti da utilizzare:

– foglie esterne (brattee) e gambi dei carciofi

– bucce di zucca, rape e carote

– gambi, torsoli e foglie di cavolfiore, broccoli, cavolo cappuccino, cavolo romano, verza

– foglie e parti apicali del sedano e cardo

– foglie di ravanello, carote, barbabietola rossa

– foglie esterne di finocchi

– croste di formaggio come parmigiano o grana

– ritagli di carni, pesci, parti grasse dei salumi

Ricetta per 6.

Leggi tutto…

Il fornaio Cecco e la Pasta Madre #homebakersdoitbetter

1 dicembre 2014

fantozzi1

Tornati a casa avete scoperto cassetti, frigo, lavatrice, lavastoviglie e dispensa pieni di pane e vi è venuto un leggero dubbio?

No, questa volta non è stata colpa del fornaio Cecco di fantozziana memoria…vi ricordate un giovane Abatantuono in versione fornaio?.

fantozzi2

51gl7DC9EkL._SX258_BO1,204,203,200_Probabilmente è invece colpa di Riccardo Astolfi, alias Mr. Pasta Madre, responsabile di innumerevoli conversioni e impenitente spacciatore. Se leggerete e farete vostro il suo libro Pasta Madre è probabile che ne sarete contagiati e diventiate a vostra volta spacciatori della portentosa pasta acida, di cui io stessa sono caduta vittima diversi anni fa.

Dalla pasta madre si può avere dipendenza, tanto che tutto il pane fatto con lieviti chimici vi sembrerà inaccettabile, ma anche per l’attaccamento che vi unirà ad essa nutrendola e prendendovene cura.

Pasta Madre (Guido Tommasi Editore, 2014) è un volume che vi insegnerà proprio questo:

– a creare la vostra personalissima pasta madre partendo da acqua e farina,

– a prendervene cura come fosse un animale domestico, perché stia bene e tutti possano goderne

– a utilizzarla per pani, focacce, pizze e ogni cosa il vostro palate richieda o creatività concepisca nel fantastic mondo dei lievitati.

Riccardo ha cominciato diversi anni a condividere le proprie ricette ed esperienza maturata con la panificazione sul sito pastamadre.net nel tempo quello che era originariamente un blog si è sviluppato fino a diventare una comunità virtuale di appassionati, che condividono consigli e ricette. Unitevi alla comunità e cominciate a sperimentare, ma non abbiate fretta perché come dice Riccardo “fare il pane è saper fare e saper aspettare“. Qui trovate la sua ricetta per il vostro primo pane.

#homebakersdoitbetter

Lisca

Bloody Mary & Tartare vegetale

25 novembre 2014

tartare

Vi ispira questa rossissima tartare? Di solito riscuote molto successo e lascia sorpresi perchè è completamente vegetale e soprattutto di recupero. E’ facilissima da preparare perchè è semplicemente il sottoprodotto di un centrifugato di ortaggi. Perchè “Two is megl che one..” come diceva Stefano Accorsi in uno spot di diversi anni fa 😉

Come si prepara questo 2 al prezzo di 1?

Per prima cosa preparate il centrifugato, qui in versione aperitivo Bloody Mary rivisitato (per 4):

bloody_Ingredienti

3 barbabietole rosse crude

3 carote

1 gambo di sedano

Mezzo limone pelato a vivo

1 cipollotto

1 cucchiaino di salsa Worchester

qualche goccia di Tabasco

sale e pepe

(Vodka facoltativa)

 

Preparazione

Lavate bene le barbabietole e pelatele. Centrifugatele insieme a carote, sedano, limone e cipollotto (almeno un pezzetto). Condite il succo con Worchester, Tabasco, sale e pepe e gustate. Per una versione alcolica aggiungete Vodka a piacere (senza esagerare).

A questo punto conservate tutta la polpa di scarto per la ricetta Lato B…

Leggi tutto…

TEDx TRENTO sabato 21 novembre

21 novembre 2014

11190542746_e22e0a9463

Cavolo, che settimana! Parecchio intensa, ma anche molto divertente. Dopo la giornata in Expogate di giovedi, la trasferta a Roma di ieri per la diretta su GEO Rai3, oggi  parto per Trento..non solo per turismo, ma perché sono tra i selezionatissimissimi   😉 speaker di TEDx Trento.

Cos’è il TEDx? Il Manifesto del TED (Technology, Entertainment e Design) è quello di dare spazio a menti brillanti, progetti innovativi e idee che meritano di essere raccontate e diffuse. Il TEDx è una versione locale del TED, organizzata in maniera autonoma e indipendente. TEDx Trento, alla sua seconda edizione, vuole promuovere l’Innovazione sociale attraverso la diffusione di idee e esperienze positive.

Cosa faro io? Innanzitutto dovrò condensare qualunque cosa voglia dire in 10 minuti.  Di solito quando racconto la filosofia di Ecocucina ci metto almeno 1 ora… naturalmente in questi minuti ho la pretesa di riuscire a parlare, cucinare, dare consigli pratici e anche fare altro. 😉  Sul palco non sarò sola….ma visto che è una sorpresa, vi svelerò solo tra qualche giorno chi è l’ospite misterioso.

Il mio talk è previsto nella sessione delle 12 e potrete seguirlo, come tutti gli altri interventi, in diretta streaming o riguardavelo con calma su YouTube se ve lo perdete.

Sono molto molto curiosa di conoscere e ascoltare gli altri speaker, tutti personaggi piuttosto singolari e interessanti.

Qui potete consultare tutto il programma e anche seguire la diretta.

Leggi tutto…

#Expoweek Domani con gli expottimisti Marco Bianchi, Gloria Zavatta e EggFoodDesign in ExpoGate

18 novembre 2014

expo2015

EXPO! In Expo Gate è tempo di expottimismo

Questa settimana mi trovate in una tenda montata fuori dall’Expo Gate…perchè da lunedì 17 novembre fino a venerdì 21 novembre, nello Spazio Sforza all’interno di Expo Gate (Via Beltrami), sono in programma decine di incontri/laboratori/workshop con il coinvolgimento di 50 community e 1000 expottimisti e cibo e ambiente sono tra i temi più dibattuti.

Qui potete consultare il programma completo, giorno dopo giorno sempre più fitto.

Ecco il programma di domani che mi vede protagonista in due incontri alle 10 (per le scuole) e alle 18 (per tutti!):

Leggi tutto…