Skip to content

Budino di riso e banana

8 ottobre 2010

Non amo particolarmente i dolci, infatti, come avrete notato, nel mio blog ci sono soprattutto piatti salati. Per questo motivo invito tutti gli amanti dei dolci, che si cimentano in ecoricette, a scrivermi. Sarò ben felice di pubblicare i vostri eco-dessert!

Ho preparato questo budino con un avanzo di riso bollito, 1 banana biologica e poco altro. A me è piaciuto ma credo che i veri golosi di dolci lo possano trovare un dessert un po’ morigerato.

In cosa è ecologico questo budino: utilizzo di un avanzo e utilizzo di ingredienti di origine vegetale invece che animale. Questo secondo aspetto già da solo contribuisce a ridurre l’impatto ambientale della ricetta di circa l’80%. Unico neo la banana che, benchè biologica, normalmente proviene da migliaia di km di distanza e il cui consumo andrebbe quindi limitato il più possibile. D’altra parte la maggiorparte delle banane biologiche e fair trade in commercio provengono da  progetti di sostenibilità sociale e ambientale di Ecuador, Repubblica Dominicana e Ghana e sono state prodotte con particolare attenzione a non causare danni agli ecosistemi naturali.

Ricetta per 4 budini.

 

Ingredienti

100 g di riso bollito

1/2 litro di latte vegetale (riso, soia, mandorla)

2 cucchiai di malto d’orzo

1 banana biologica matura

1 manciata di nocciole tostate e pelate

1 cucchiaino di cannella

10 g di agar agar

Preparazione

In un piatto schiacciate la banana (questa volta la buccia non la mangiamo, utilizzatela eventualmente per produrre il compost). In una pentola unite il riso bollito (va bene anche se salato, l’importante è che non siano presenti altri condimenti), la banana schiacciata, il latte, il malto d’orzo e la cannella e portate lentamente ad ebollizione.Nel frattempo fate reidratare l’agar agar in un contenitore con acqua fredda. Quando il composto sarà giunto ad ebollizione, lasciate cuocere per circa 5 minuti a fuoco basso mescolando. Quindi spegnete il fuoco e aggiungete l’agar agar strizzata. Mescolate fino a quando si sarà sciolta. Scegliete 4 stampini non troppo grandi e versatevi il composto. Lasciate riposare fino a quando si saranno intiepiditi, quindi metteteli in frigorifero per almeno 1 ora. Al momento di servirli capovolgeteli direttamente su piattini da dessert e completate con gocce di miele o malto d’orzo e le nocciole tritate grossolanamente.

Lisca

2 commenti leave one →
  1. 8 ottobre 2010 19:47

    bellissima ricetta da copiare!

  2. 11 ottobre 2010 10:04

    IO compro solo banane equsolidali e..questo dessert lo farò quanto prima!Beata te che non ami i dolci…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: