Skip to content

Ribollita a metri zero

16 ottobre 2010

Non una semplice ribollita ma l’esaltazione dei prodotti di stagione. In questo caso i prodotti del mio orto in balcone. In un solo metro quadro a disposizione produco ortaggi che questo mese sono stati particolarmente ricchi (più in biodiversità che in abbondanza). Ho raccolto gli ultimi pomodori insieme a cavolo rapa, barbabietole rosse e mini carote. Più a metri zero di così….Il messaggio è che ci vuole veramente poco per coltivare qualche ortaggio in casa. Non occorre avere una particolare preparazione e sono molti i siti che danno utili consigli per sfruttare lo spazio a disposizione e produrre ortaggi senza l’utilizzo di pesticidi  o concimi chimici. La perplessità  che affligge chi vive in città molto inquinate è se le verdure coltivate sul balcone siano sane. Parlando con esperti in materia, mi sono convinta di si, nel senso che il principale problema delle città sono le polveri. Queste causano problemi respiratori ma non hanno conseguenze negative per gli ortaggi. Si depositano sulla superficie ed è sufficiente lavarli bene prima di consumarli.

Ho adattato la ricetta della ribollita alle verdure che avevo in casa. Sentitevi liberi di farlo con le verdure di stagione disponibili nella vostra zona: il risultato, nella sua rustica semplicità, è sempre di grande soddisfazione. La ribollita è uno dei piatti di avanzi più buoni che la tradizione ci propone. Potete utilizzare verdure già cotte, crude o un mix. L’unica cosa che dovete cuocere necessariamente prima sono i fagioli. Ricetta per 4.

 

Ingredienti

4 carote

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

4 foglie di cavolo nero

200g circa di cavolo verza

1 costa di sedano

2 barbabietole rosse (la ricetta tradizionale non le prevede ma ci stanno bene)

200g di fagioli (la tradizione prevede i cannellini)

2 pomodori pelati o 1 bicchiere di passata di pomodoro

Sale e pepe

Olio extravergine (il migliore che avete)

4 grosse fette di pane raffermo

1 rametto di rosmarino

 

Preparazione

Se usate fagioli secchi metteli in ammollo la sera prima. Cuoceteli in acqua bollente e senza sale fino a quando saranno teneri (circa un’ora). Scolateli e tenete da parte l’acqua di cottura. Tagliate tutte le verdure a cubetti non troppo piccoli e tritate finemente l’aglio. In una pentola a pressione scaldate qualche cucchiaio di olio e unite la cipolla, l’aglio, il sedano e la carota. Fate rosolare a fuoco medio per qualche minuto quindi aggiungete le altre verdure e i fagioli. Lasciate cuocere per circa 5 minuti, quindi unite l’acqua di cottura dei fagioli (circa 1 litro e mezzo) e un rametto di rosmarino. Chiudete la pentola a pressione e fate cuocere un’ora dal fischio. Fate sfiatare e lasciate raffreddare. Togliete il rametto di rosmarino e passate al passa-verdure circa la metà delle verdure. Unite la crema ottenuta alle restanti verdure. Regolate di sale. Potete consumarla subito ma avendo l’accortezza di lasciarne qualche abbondante porzione per il giorno dopo dove la metterete di nuovo sul fuoco e la farete cuocere per altri 5 minuti dal fischio. Servitela con crostoni di pane secco disposti sul fondo, la ribollita e completate con olio extravergine e una macinata di pepe.

Lisca

8 commenti leave one →
  1. federica permalink
    16 ottobre 2010 18:31

    ciao, grazie dell’idea che proverò anch’io ma volevo chiederti un aiuto potresti indicarmi i siti che consulti per produrre ortaggi in poco spazio?

    grazie

  2. 17 ottobre 2010 08:35

    quest’anno non ho potuto produrre niente,ma appena ho un secondo ricomincio!!!!
    in compenso il suocero si è dato da fare non poco.
    copio subito la ricetta anche perchè sono pentola a pressione dipendente!
    grazie mille!

  3. 17 ottobre 2010 17:38

    ottima la ribollita e ci sta proprio bene di questi tempi! 🙂

  4. 19 ottobre 2010 10:21

    Cucina DAVVERO BELLISSIMA! rimango estasiata da queste scoperte! Girellando per la rete è sempre un piacere scoprire questi piccoli angoli! Spero nasca una amicizia virtuale e magari anche qualche collaborazione Complimenti per tutto
    Giovanna Laura Marzia di
    http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/

    • 27 ottobre 2010 21:42

      grazie per i complimenti sempre molto graditi che contraccambio. Molto interessante anche il vostro progetto! ci sentiamo presto…
      Lisca

Trackbacks

  1. L’ORTO SUL BALCONE: MA E’ SANO? | Terra Madre
  2. L'ORTO SUL BALCONE: MA E' SANO? | Terra Madre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: