Skip to content

Polvere di bucce di pomodoro

25 agosto 2010

Polvere di bucce…

Un modo interessante di utilizzare le bucce è quello di trasformale in polvere: concentrato di gusto, da utilizzare come fosse una spezia, per insaporire o decorare un piatto. Girando per le cucine di diversi ristoranti da quella di Alfonso Caputo a Igles Corelli, Lino Scarallo e altri ho riscontrato spesso questo utilizzo di bucce, gusci, foglie e altro. Trasformare questi scarti-ingredienti in preziose spezie è molto facile, quindi, perchè non imitare gli chef?

Polvere di bucce di pomodoro

Ingredienti

La buccia di 1 kg di pomodori biologici

Preparazione

Sbucciate i pomodori immergendoli per pochi secondi in acqua bollente. Utilizzate la polpa come preferite. Sciacquate e asciugate le bucce con un panno. Essiccatele utilizzando il metodo che preferite (al sole, con essiccatore domestico o in forno). Saranno necessarie 1 giornata di sole pieno o 4 ore di essiccatore o 3 ore di forno a 80° circa. Quando le bucce saranno perfettamente essiccate pestatele al mortaio in modo da spezzettarle il più possibile. Conservate la polvere di bucce in vasetti con chiusura ermetica ed utilizzateli sia per dare gusto che come guarnizione. La polvere di bucce si può preparare anche con i peperoni e si abbina a minestre, zuppe, insalate, ecc.

Lisca

8 commenti leave one →
  1. orazio permalink
    25 ottobre 2010 10:48

    ma le bucce nono contengono sostanze irritanti che fanno male allo stomaco?
    Grazie. Buon lavoro

    • 27 ottobre 2010 21:34

      Ciao Orazio, non mi risulta che ci siano sostanze irritanti nella buccia dei pomodori. Forse se te mangi un kg non fanno benissimo. Tu a che sostanze ti riferisci, così indago?
      Lisca

  2. fulvia permalink
    7 giugno 2011 18:52

    Interessante apprendere usi di altri paesi……

  3. flavia permalink
    4 settembre 2012 05:54

    anche dopo che le ho essicate per 3 gg al sole danno la sensazione di umidiccio

    • 4 settembre 2012 07:36

      Ciao,
      forse l’irraggiamento solare non è particolarmente forte ti consiglio o di provare a lasciarle ancora al sole o di terminare l’essiccazione in forno. Anche a forno spento dopo che ci hai cotto qualcosa.
      Lisa

      • flavia permalink
        4 settembre 2012 12:17

        grazie, ci provero’

  4. 14 settembre 2012 15:28

    Ciao Lisa, per caso hai una ricetta per il concentrato di pomodoro?

  5. Luigi permalink
    28 gennaio 2013 16:47

    Sfatiamo il mito che le bucce di pomodoro facciano male. Da studente di Agraria posso affermare che il pomodoro appartiene alla famiglia delle solanacee le cui parti VERDI contengono una sostanza abbastanza tossica conosciuta come solanina. Tale sostanza è presente in grosse quantità nelle foglie e negli steli sia del pomodoro sia delle patate, peperoni, melanzane, etc.. Anche i semi contengono queste sostanza e quindi bisognrebbe evitare di mangiarne grosse quantità ( di semi).. Qui di tutto ok per le bucce del pomodoro. Naturalmente non abbiate paura perchè i semi provocherebbero, in soggetti di stomaco più delicato, solo un piccolo mal di pancia e nessun altro effetto, non vi allarmate quindi. V consiglio invece caldamente di non mangiare assolutamente le foglie di queste piante ma credo che al mondo nessuno lo faccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: